domenica 23 gennaio 2011

RISPOSTA A PALMETTI

Nell’ultimo numero del mensile “La Piazza”, è apparsa un’intervista al neosegretario del PD marignanese Corrado Palmetti, nella quale vengono fatti numerosi riferimenti a MENTELOCALE a proposito della questione “compartone”.

In particolare, Palmetti, dopo un generico elogio del progetto del compartone approvato a luglio 2010 (“il comparto C2-4 è stato migliorato”) e un’altrettanto generica accusa a MENTELOCALE (“L'atteggiamento di Mentelocale è sempre molto distruttivo, su tutto quello che l'amministrazione propone”) afferma: “Il Compartone però è anche un'opportunità per il territorio. Mi viene da pensare però che la crociata contro un gruppo di imprenditori locali nasconda anche altro. Quel comparto è stato votato 15 anni fa. Dov'erano tutti quelli che ora sparano a zero?”.

Queste affermazioni appaiono particolarmente singolari se si tiene presente che Palmetti è stato appena eletto segretario del PD marignanese – e dunque dovrebbe ricercare una qualche forma di dialogo con le varie forze politiche - e che il compartone – purtroppo - è stato già approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 29 luglio 2010.

Perché dunque Palmetti, in una delle sue prime interviste come segretario del PD marignanese, ritiene opportuno attaccare MENTELOCALE proprio sul compartone?

Per provare a dare una prima risposta, ci viene in mente che Palmetti, che afferma di essere sempre rimasto “ai margini della politica”, nel Consiglio Comunale del 7 aprile 2009, nel quale è stato adottato il Compartone, distribuiva fuori dalla sala consiliare volantini a favore della realizzazione del Compartone e all’interno esortava i colleghi imprenditori presenti a manifestare con applausi la propria adesione al progetto.

Insomma, la posizione di Palmetti non è mai stata disinteressata rispetto alla questione del compartone. Tra l’altro, al momento della sua elezione a segretario del PD, sono uscite sulla stampa voci di interessi privati del neosegretario nella questione del compartone. Voci che non ci risultano smentite.

Palmetti, forse, prima di attaccare a testa bassa MENTELOCALE farebbe bene a spiegare quali sono i suoi eventuali interessi economici nel compartone.

È vero o no che Ventil System, la società che Palmetti ha fondato circa 15 anni fa con altre persone ha, o ha avuto (e, in questo caso, sino a quando?), delle partecipazioni azionarie in una delle società proprietarie dei terreni del compartone?

Possiamo poi rassicurare Palmetti. MENTELOCALE ha partecipato alle elezioni come lista civica nel 2009 criticando l’intervento del Compartone sulla base di una trasparente battaglia contro la cementificazione del territorio di San Giovanni, estendendo infatti le sue critiche anche al Piano Strutturale Comunale in corso di adozione.

MENTELOCALE, inoltre, non ha fatto una “crociata” contro “un gruppo di imprenditori locali”, ma ha semplicemente reclamato, fuori e dentro il Consiglio Comunale, maggiore trasparenza, rispetto delle procedure e massima attenzione sul conflitto di interessi privati e pubblici.

Infine, 15 anni fa, quando il P.R.G. è stato approvato, la maggior parte dei membri di MENTELOCALE - per ragioni anagrafiche - era impegnata a fare semplicemente altro: concludere gli studi o muovere i primi passi nel mondo del lavoro. Del resto, prendere coscienza del sistema politico – urbanistico operante a San Giovanni ha richiesto tempo, tenuto anche conto della tradizionale assenza di pubblicità ed informazioni in questo campo cruciale della vita amministrativa.

La nostra battaglia contro il compartone non è motivata da interessi privati. Vorremmo sapere se si possa dire lo stesso del sostegno incondizionato che il neosegretario del PD marignanese dà al compartone.
Il testo integrale dell'intervista può essere letto al seguente indirizzo: http://93.191.240.171/~admin150/piazza/modules/news/article.php?storyid=7059

13 commenti:

Anonimo ha detto...

......il buon Palmetti forse ha già dimenticato che la sua candidatura alle ultime comunali di San Giovanni in Marignano nel listino di Bianchi era stata "segata" per gravi e difficili problemi di conflitto di interesse ?

Lo stesso Gessi era in dubbio sempre per i suoi conflitti lavorativi, ma evavo portato a favore della sua candidatura un fantomatico chiarimento con Mentelocale (avuto in un bar di Morciano), chiarimento inesistente (pensarano nel Pd ) allorquando Vannoni prese la parola in piazza nella ultima serata di campagna elettorale e contestò la posizione conflittuale !

Vogliamo poi parlare dell elaborato/conclusioni/proposte della commissione interna al Pd sul compartone ?

Anonimo ha detto...

Ho appena letto l'intervista!!!
caro sig. Palmetti potrebbe spiegare perchè "tutto il casino contro la CNA" ha prodotto le dimissioni dell'ass. Gessi, perchè quando Mentelocale cerca di publicizzare i consigli comunali o qualsiasi altra opportunità, per favorire la partecipazione "voi" li accusate di atteggiamenti distruttivi; le sarei grato se volesse spiegare perchè i vostri comportamenti (vedi consiglio comunale dove i vigili vi hanno fermati dall'assalire un consigliere comunale)sono democratici e difendo dei diritti mentre gli altri sono sempre distruttivi.
Ci sarebbe tanto altro da argomentare, ma sarebbe come dare le perle ai porci. Auguri per il suo incarico e mi saluti i segretari ombra

Anonimo ha detto...

Un'altra cosa "singolare" è che per Palmetti cìè una sola opposizione, MENTELOCALE, mentre sulla destra non si dice nulla. Chiaro! Sul compartone i consiglieri della destra sono usciti pur di non disturbare il manovratore e quando si è trattato di consegnare le firme contro il compartone Bordoni si è eclissato. Ma perché non li fanno entrare in maggioranza invece di tutta questa ipocrisia?

Anonimo ha detto...

ma allora, anche chi ha famigliari alle dipendenze di altri enti (morciano) potrebbe essere sospettato di essere in un qualche modo in conflitto di interessi?

Anonimo ha detto...

Direi di no, se però ci fosse un amministratore di un altro ente che lavora per un certo Comune, e si occupasse di ambiti importanti, come l'urbanistica, potrebbero esserci dei problemi, tanto più se come amministratore e come dipendente si trova ad avere a che fare con gli stessi interlocutori ora nella veste di politici, ora nella veste di imprenditori.

Anonimo ha detto...

Oggi Palmetti ha ammesso sul Corriere di Rimini di essere socio del compartone, ma ha minimizzato dicendo che è stato eletto segretario solo dopo l'approvazione del compartone. Il problema è che il compartone deve ancora essere attuato attraverso l'approvazione di piani attuativi. Ma Palmetti o qualcuno del PD marignanese hanno letto il Codice etico del PD?

Anonimo ha detto...

4 cose
1 vorrei chiedere al fenomeno che paventa di incompatibilità tra il fatto di essere consigliere e avere un famigliare dipendente di un altro comune che ci spiegasse il perchè?

2 c'è ancora qualcuno che pensa che la politica a San Giovanni abbia un etica? A me pare che una parte, se non adirittura la maggioranza, dei nostri politici locali abbiano ben presente le loro convenienze. Speriamo che al prossimo voto qualcuno veda anche le nostre.

3 Il Segretario del PD ha esordito sulla stampa locale con ben 2 reprimende una a RC (vedi sito) e una a Mente Locale. Un buon inizio per il maggior partito del Centro Sinistra.

4 Ma quelli del PD che l'hanno proposto e votato erano consapevoli che il Segretario fosse tra i proprietari del Compartone? Se la risposta è SI a questo punto è di tutto il PD che dobbiamo diffidare visto che sul sito di RC il Segretario vanta il 95% dei consensi.

Anonimo ha detto...

La verità e' che l'unico partito che fa veramente opposizione a San Giovanni e' solo ed unicamente MENTELOCALE: questo nuovo partito infatti ha sconvolto la politica marignanese abituata, in questi anni, a decidere in silenzio tutto quello che voleva!!

Anonimo ha detto...

fenomeno ci sarai tu...per me hai capito benissimo altrimenti non ti saresti scaldato.......saluti e baci!

Anonimo ha detto...

ringrazio per i saluti e baci, ma credimi non mi sono scaldato per niente. Invece ho l'impressione che lo spirito di patata della risposta nasconda il fatto che non si sia in grado di motivare.
Per essere più chiaro: allora nemmeno un dipendente di altro ente può essere consigliere comunale e in Consiglio a San Giovanni ce ne sono ben 2.
Dai, invece di fare lo spiritoso prova a spiegare la tua affermazione, sempre se ci riesci ovviamente.

Anonimo ha detto...

meglio meditare anzi medita anche tu...

Corrado ha detto...

...ci sono alcuni aspetti da chiarire...... la quota di partecipazione nel Compartone del Sig.Palmetti è pari allo 0,02% qiundi penso del tutto irrilevante, sia nel bene che nel male. visto che il Segretario di partito non deve approvare un bel niente.... ma è il consiglio comunale che decide in piena autonomia, non esiste conflitto di interesse. Poi se vogliamo fare la caccia alle streghe, allora è un'altro discorso.
rispondendo ad un anonimo che parla di segretario ombra dietro a Palmetti, farebbe bene ad informarsi come funzionano le riunioni del PD si parla e si discute liberamente DEMOCRATICAMENTE, poi si decide a maggioranza, quindi il segretario conta per quello che può contare all'interno di un direttivo composto da 22 persone.
ivito coloro che lasciano i commenti di lasciare anche il proprio nome, troppo facile trincerarsi nell'anomìnimato.
bisogna avere il coraggio delle proprie azioni.
cordiali saluti
Corrado Palmetti

Anonimo ha detto...

il mio nome è mai più, mai più ..... compartone